TARI - Tassa sui rifiuti - Comune di San Cesario sul Panaro

Struttura organizzativa | Tributi | TARI - Tassa sui rifiuti - Comune di San Cesario sul Panaro

Tari - Tassa sui rifiuti

 

A PARTIRE DAL  01/01/2018  LA TARI è stata sostituita dalla TARIFFA CORRISPETTIVA PUNTUALE (TCP) direttamente gestita dal Gestore Hera SpA

 

 

 

Dal 1 gennaio 2014 è istituita la tassa sui rifiuti, denominata TARI, a copertura dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento.

 

La tassa, deve essere corrisposta in base a tariffa commisurata alle quantità e qualità medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità di superficie, in relazione agli usi ed alla tipologia di attività svolte, sulla base dei criteri determinati con il regolamento di cui al DPR 158/1999.

Essa è applicata alle superfici calpestabili dei locali (per le unità immobiliari a destinazione ordinaria fino a quando non sarà realizzato l'allineamento con la banca dati catastale) e delle aree suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati, e comunque alle superfici già dichiarate o accertate ai fini della precedente tassazione.

 

La riscossione della Tassa avviene in due rate:

- scadenza 30/06  - periodo 01/01-30/6  ed eventuale conguaglio anno precedente

- scadenza 31/12  -  periodo 01/07-31/12

Il Gestore, per conto del Comune, invia ai contribuenti una comunicazione contenente i prospetti di calcolo della tassa dovuta, con relativo bollettino precompilato e/o modello F24 precompilato. 


In caso di mancato pagamento del bollettino o dell’F24 inviati, il Gestore e/o il Comune notifica un atto di sollecito, con la richiesta di pagamento della tassa dovuta,  degli interessi e delle spese di notifica. Se l’atto di sollecito non viene pagato entro 30 giorni dalla sua notifica, il Comune emette un atto di accertamento, applicando anche la sanzione, pari al 30% della tassa dovuta e non pagata.

 

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il